NOSTRADAMUS: LA GUERRA INIZIERÀ DALLA FRANCIA, ROMA SEGGIO DELL’ANTICRISTO.

Momento di riflessione e di ricomposizione di un puzzle. Uno stato d’animo che riporta ai libri, alle profezie sulla guerra, tante ne sono state fatte durante i secoli e sono state riportare nei diversi testi letterari. Tra le più conosciute, le profezie di Nostradamus, al secolo Michel de Nostredame, le cui quartine fanno rilevare una certa somiglianza con i fatti di Parigi.

Attentato su Parigi, la profezia di Nostradamus
Un attacco che ha comportato la risposta militare della Francia su Raqqua, dichiarando ‘La Francia è in guerra, l’UE’ ci aiuti‘. La terza guerra mondiale? È ciò che nel web ha iniziato a diffondersi, una notizia che fa pensare proprio a una delle più note profezie di Nostradamus (1503-1566), in cui si annuncia che la guerra comincerà in Francia e a seguito si diffonderà in tutta Europa. Così recita una delle parti de Le Profezie, quartine in rima, raccolte in gruppi di cento, nel libro Centuries et prophéties scritto nel 1555 : ‘La grande guerra inizierà in Francia e poi tutta l’Europa sarà colpita/ lunga e terribile essa sarà per tutti […]’.


Ma non solo, Nostradamus, intorno al 1550, durante il suo soggiorno ad Agen, una città tra Bordeaux e Toulouse, scrisse il suo primo almanacco, decidendo a seguito di scriverne uno per ogni anno. Negli almanacchi erano contenute almeno 6.338 profezie e pare che proprio il successo delle sue predizioni avesse portato molti notabili a richiedergli amuleti e previsioni astrali. È anche vero che si tratta di esempi di chiaroveggenza retroattiva, contenuti generali, che letti a seguito del compimento di un avvenimento possono essere rimandati al fatto accaduto, come nel caso dell’attacco terroristico di Parigi (ma si ricordi anche l’ascesa di Hitler, l’attacco alle Torri Gemelle).

Sorta di interpretazione personale? Dal web lo si spera, se si considera anche cosa abbia scritto di Roma: ‘Ci saranno tanti cavalli dei cosacchi che berranno nelle fontane di Roma’ […] che sparirà e il fuoco cadrà dal cielo e distruggerà tre città’. E in questo caso, in relazione a una profezia retroattiva, si potrebbe pensare al racconto dei sopravvissuti del Bataclan, prima i colpi come se facessero parte della scenografia, poi le parole pronunciate dai terroristi.

Nostradamus e la fine di Roma

Nostradamus ha sempre affermato di basare le proprie profezie sull’astrologia giudiziaria, ma fu duramente criticato dagli astrologi dell’epoca, considerandolo incompetente in materia. Gli studi recenti hanno rilevato come il egli stendesse la parafrasi di elementi escatologici derivati dalla Bibbia, integrandoli con fatti storici e testi antologici in cui erano raccontati presagi e predizioni. Si pensi per esempio al finale della città di Roma, con ‘l’avvento della terza guerra mondiale‘: ‘Roma perderà la fede e diventerà il seggio dell’Anticristo […] I demoni dell’aria, con l’Anticristo, faranno dei grandi prodigi sulla terra e nell’aria e gli uomini si pervertiranno sempre di più’. Un destino per la città eterna che non si addice al suo nome, in considerazione anche delle minacce dell’Isis, annoverata come prossimo bersaglio, generando non poche polemiche sull’eventualità della cancellazione del Giubileo. Il Papa però non ha intenzione di fare marcia indietro e il 29 novembre sarà a Bangui, nella Repubblica Centro Africana per l’apertura della Porta Santa. Prepariamoci alle prossime profezie, presenti fino al 3797, considerando anche che alcune predizioni non si sono avverate. Se desideri restare aggiornato sui fatti dell’attentato di Parigi, sulla risoluzione del G20, e sulle alleanze tra i diversi Stati, Francia-Usa-Russia.

POTETE SEGUIRMI AL MIO CANALE TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

Medjugorje, la Madonna: “il mondo cammina sull’orlo di una catastrofe”

Annunci

ANALISI: ALLUMINIO E BARIO OLTRE LA NORMA NELL’ACQUA PIOVANA

Vi propongo diverse analisi di laboratorio e articoli di giornale che mostrano come da Orvieto a Firenze a Genova l’acqua piovana presenta massiccie quantità di metalli pesanti come L’ALLUMINIO e il BARIO che il NOSTRO CORPO RIESCE a TOLLERARE SOLO in BASSISSIME CONCENTRAZIONI.

I composti di bario che si dissolvono in acqua possono essere nocivi per la salute umana. L’assorbimento una notevole quantita’ di bario solubile in acqua può causare paralisi ed in alcuni casi persino la morte.I piccole quantita’ di bario solubile in acqua possono indurre in una persona difficoltà di respirazione, aumento della pressione sanguigna, variazione del ritmo cardiaco, irritazione dello stomaco, debolezza muscolare, cambiamenti nei riflessi nervosi, gonfiamento di cervello e fegato, danni a cuore e reni. Gli studi animali rivelano l’aumento della pressione sanguigna e delle variazioni nel cuore, se il bario viene ingerito per un periodo prolungato. Gli effetti a lungo termine dell’esposizione cronica al bario non si conoscono ancora, a causa della mancanza di dati relativi agli effetti. L’inalazione di bario può causare l’irritazione temporanea dei polmoni. L’ingestione accidentale o intenzionale di bario può provocare diarrea, vomito ed dolori addominali. L’esposizione umana a livelli pericolosi di bario in acqua potabile contaminata può causare problemi al cuore, al fegato, allo stomaco, ai reni ed in altri organi. Quando il bario viene assorbito, può rimuovere il potassio all’interno delle cellule e causare effetti di vario genere nel tono muscolare, nelle funzioni del cuore ed nel sistema nervoso.

Per quanto riguarda l’alluminio abbiamo già trattato gli effetti nell’articolo: I danni dell’Alluminio: dove si trova, effetti e rimedi naturali.

Ecco la tabella dei valori consentiti dalla legge di metalli nell’acqua potabile e minerale tratta dal libro «Qualcuno vuol darcela a bere» di Giuseppe Altamore:

Confrontate i valori rilevati con i valori presenti nella tabella per capire se sono normali o c’è qualcosa che non va.

PUOI SEGUIRMI SENZA CENSURE AL MIO CANALE TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia
Firenze

Il blog ilcielosufirenze lo scorso luglio hanno raccolto un campione di acqua piovana a Firenze e fatto analizzare la presenza di alluminio e bario nell’acqua dal laboratorio certificato Accredia. Il responsabile ha spiegato che il valore dell’ alluminio di recente e senza motivo è stato spostato da 50 a 200 ug/L, e non sa come è possibile che dalle analisi risulta presente il valore del bario dato che esso non deve essere presente sia nell’acqua potabile sia in quella piovana e per questo non è mai stato stabilito un valore limite.

Ecco il risultato dell’analisi:

Qualche mese dopo, a settembre, è stato raccolto un altro campione di acqua piovana dopo il passaggio di numerosi aerei che avevano lasciato scie nel cielo.

Ecco il risultato:

Il valore dell’alluminio è aumentato di circa 27 volte e quello del bario è schizzato alle stelle, ben 32 volte maggiore. E ricordiamo che il bario non dovrebbe nemmeno esserci.

Orvieto
“Siamo in attesa di ulteriori dati della Arpa di Perugia – ha detto – per avere la tranquillità che i dati di alluminio contenuti nell’acqua possano tornare sotto controllo. Ieri in via assolutamente cautelativa a fronte di un dato che ci dava la presenza di alluminio nella misura di oltre 1000 microgrammi per litro contro un limite di 200 è stata emessa una ordinanza cautelativa ed è stato istituito un punto di informazione telefonico del Comune”, il Sindaco Concina. Questa notizia risale al gennaio 2010 ed è tratta dal sito orvietonews.
Pistoia

A Quarrata in provincia di Pistoia, la concentrazione di bario risultava essere di 5 milligrammi per litro ovvero 5000 ug/L!! Questo è stato rilevato lo scorso gennaio e quello che segue è il relativo articolo del Tirreno.

Sempre in provincia di Pistoia, a Monsummano Terme, sono state condotte lo scorso giugno della analisi di laboratorio dell’acqua piovana allo scopo di rilevare se e in che quantità fossero presenti alluminio e bario.

Ecco i risultati:


Basilicata
Bario e Boro nelle dighe Lucane: “ cosa sia dovuta la presenza di Bario in quantità superiori ai limiti stabiliti dalla legge, non lo sappiamo. Sta di fatto che i composti di Bario sono usati dalle industrie di gas e petrolio per fare fango perforante e che il Bario può avere effetti tossici sulla salute umana. Piccole quantità di bario solubile in acqua possono indurre in una persona difficoltà di respirazione, aumento della pressione sanguigna, variazione del ritmo cardiaco, irritazione dello stomaco, debolezza muscolare, cambiamenti nei riflessi nervosi, gonfiamento di cervello e fegato, danni a cuore e reni. Anche il Boro può essere nocivo per la salute umana. Il Boro può infettare stomaco, fegato, reni e cervello.” Notizia del gennaio 2010 tratta da http://old.radicali.it/view.php?id=151420
Genova

L’articolo che segue di gennaio di ques’anno mostra come è stata rilevata la presenza di 670 ug/L di alluminio nell’acqua potabile a Genova. L’allarme è nato, dopo analisi effettuate nei serbatoi della scuola “Pascoli”.


Nuoro

Alluminio e Manganese oltre la norma sono stati rilevati nell’acqua potabile a Nuoro in Sardegna. La notizia è del 21 dicembre scorso, e quello che segue è uno stralcio dell’articolo pubblicato su http://lanuovasardegna.gelocal.it:

L’acqua di Nuoro non è potabile ed il sindaco, Alessandro Bianchi, ha emanato oggi un provvedimento cautelativo a tutela della salute pubblica che vieta l’uso dell’acqua per uso potabile e per la preparazione degli alimenti in tutta la città.
La decisione è stata presa a seguito delle analisi compiute dall’A.R.P.A.S. sui campioni d’acqua, prelevati dagli ispettori d’Igiene del Sian in alcuni punti significativi dell’intera rete cittadina, che hanno evidenziato valori di alluminio e manganese al di sopra dei limiti stabiliti dalla normativa in vigore.

POTETE SEGUIRMI SENZA CENSURE AL MIO CANALE TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

AL MIO CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

Fonti:

http://www.medicinenon.it/metalli-pesanti-e-tossici

http://www.iss.it/binary/publ/cont/Pag.%2062-68%20Elementi%20in%20traccia.1209970572.pdf

http://www.lenntech.it/periodica/elementi/ba.htm

http://www.swicorecycling.ch/pdf/elenco_sostanze_tossiche.pdf

LA PROFEZIA DI RUDOLF STEINER SUI VACCINI: UN ARMA CONTRO LO SVILUPPO DELLE COSCIENZE

Rudolf Steiner nel 1917 parlava dei vaccini come un arma contro l’evoluzione spirituale, contro lo sviluppo dell’onda di coscienza. Notare come la manipolazione mentale del sistema informativo manistream sta ampliando la disinformazione generale e la paura riguardo presunte malattie, ormai debellate da moltissimi anni come se fossimo in uno stato di pandemia.

Non hanno ancora il coraggio di provarci in Germania dove non vi sono vaccinazioni obbligatorie ma in Italia, uno stato fallimentare ed una classe politica corrotta in pura svendita hanno permesso al volo di trasformare l’intera classe d’età infantile della polazione italiana in una cavia per le vaccinazioni elaborate da Big Pharma.

Mentre in America il presidente degli Stati Uniti prende posizione pubblica contro il pericolo dei vaccini infantili (affermando la correlazione di vaccini ed autismo) ed affida una Commissione Nazionale di Studio al nipote di J.F. Kennedy, raccogliamo questa ulteriore e assolutamente preoccupante segnalazione da parte di amici antroposofi.

SEGUIMI AL CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

Ecco cosa dice Steiner:

“Ma gli Spiriti delle tenebre sono in mezzo a noi, sono qua.
Dobbiamo restare in guardia in modo da accorgerci quando li incontriamo, in modo da comprendere dove si trovano.Perché la cosa più pericolosa nel prossimo futuro sarà abbandonarsi inconsciamente a tali influssi, che realmente esistono intorno a noi. Infatti, che l’uomo li riconosca o meno, non fa alcuna differenza per la loro reale esistenza.

Ma soprattutto, per questi Spiriti delle tenebre sarà importante portare confusione, dare false direzioni in ciò che si sta ora diffondendo in tutto il mondo e per cui gli Spiriti della luce continueranno a operare nella direzione giusta. Ho già avuto occasione di mettere in guardia su una direzione sbagliata, che è davvero tra le più paradossali.

Vi ho indicato che i corpi umani si svilupperanno in modo tale che vi potrà trovar posto una certa spiritualità, ma che il pensiero materialista, la cui diffusione è sempre più alimentata dalle indicazioni degli Spiriti delle tenebre, opereranno in modo da opporvisi con mezzi materiali. Vi ho detto che gli Spiriti delle tenebre ispireranno le vittime di cui si nutrono, gli uomini che abiteranno, persino ad inventare un vaccino per deviare verso la fisicità, fin dalla primissima infanzia, la tendenza delle anime verso la spiritualità.

Come oggi si vaccinano i corpi contro questo e quello, così in futuro si vaccineranno i bambini con una sostanza preparata in modo che attraverso la vaccinazione, queste persone saranno immuni dalla sviluppare in sè la “follia” della vita spirituale , follia, ovviamente, dal punto di vista materialistico.

(…) Tutto questo tende in ultima analisi a trovare il metodo con cui si potranno vaccinare i loro corpi in modo che essi non potranno dviluppare inclinazioni verso idee spirituali , ma crederanno per tutta la loro esistenza solo alla materia fisica. Così, come dagli impulsi, che la medicina ha tratto dall’inclinazione all’inganno [qui Steiner fa finta di sbagliarsi facendo un gioco di parole tra Schwindelsucht, parola che vuol dire all’incirca disposizione all’inganno e Schwindsucht, che significa tubercolosi ndT] – pardon, scusate, – ha tratto dalla tubercolosi, oggi vaccina contro la tubercolosi, cosi domani si vaccinerà contro la disposizione verso la spiritualità.

Con ciò si intende solo dare un accenno a qualcosa di particolarmente paradossale tra le molte altre cose che accadranno in questo ambito in un futuro prossimo e anche più remoto, in modo di creare scompiglio in ciò che deve fluire sulla terra dai Mondi spirituali grazie alla vittoria degli Spiriti della luce.”

Rudolf Steiner, conferenza del 27 Ottobre 1917

SEGUIMI SENZA CENSURE AL MIO CANALE TELEGRAM : https://t.me/AngelaFrancia

AL MIO CANALE YOUTUBE : https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

SCIE CHIMICHE A SAN SEVERINO MARCHE. MALATTIE STRANE: IL CIELO STRIATO OSSERVATO DA LUCILLA PAVONI

Caro Paolo D’Arpini, incoraggiata dalla risposta che hai dato a Roberto Giovannini :

( http://saul-arpino.blogspot.it/2012/11/il-giornaletto-di-saul-del-28-novembre.html )

ripropongo il problema scie chimiche, di cui forse avevo parlato in un tempo in cui pochissimi avevano notato cosa succede sopra alle nostre teste.

Ci hanno rubato anche il cielo, e lo stanno usando per modificare il clima, causando nubifragi e terremoti, e per farci ammalare rendendoci zombie con malattie come l’Alzheimer.

Io vivo in una zona di montagna, dove l’aria è pulita e dove, fino a pochi anni fa, di solito la gente moriva semplicemente perché era stanca di vivere (per vecchiaia). Forti fino all’ultimo giorno, potevi incontrare vecchi di novant’anni, arzilli e lucidi, che ancora zappavano la terra.

Da due o tre anni a questa parte, prima in maniera subdola e poco appariscente, e adesso in maniera sfacciata e plateale, succede che in uno spazio aereo, dove normalmente possono passare un paio di aerei li linea in una giornata, il cielo è letteralmente invaso e disegnato da decine e decine di scie che si intersecano tra loro, fino a formare croci, losanghe, griglie, che s’allargano sempre più e permangono ore ed ore sopra alle nostre teste.

In seguito alla loro presenza, dopo un po’ senti la pelle come fosse stata nebulizzata ed è a quel punto che generalmente io comincio ad avere attacchi di tachicardia. La testa mi va in confusione e vado in giro per casa senza neppure sapere io cosa vado facendo. Lo scorso anno, quando questo disturbo ha cominciato a condizionare troppo la mia vita, ho cercato risposte dalla medicina ufficiale, ma non ha saputo darmene.

Poi qualcuno mi ha suggerito di sottopormi “all’analisi del capello”, che generalmente rivela cose che la medicina ordinaria non riesce a vedere. La risposta che ho ricevuto da Phenix parla di un accumulo anormale di metalli pesanti, come il mercurio, l’alluminio ed altri che non sto ad elencare. Inoltre ho saputo da fonti attendibilissime (gente che lavora in ospedale) che c’è un incremento impressionante, quasi a livello d’epidemia, dell’Alzheimer.

Non desidero allarmare nessuno, ed ogn’uno può fare l’uso che vuole di queste informazioni, ma questo è quanto. Dimenticavo di dire che, dopo il passaggio degli aerei, un cielo azzurro e senza una nuvola, dopo un po’, diventa cupo di nuvole pesanti, strane, cattive e spesso comincia a piovere .

Il giorno e la notte prima dell’ultimo alluvione in Toscana, gli aerei sono passati in continuazione con una frequenza di dieci, quindici minuti tra uno e l’altro.

Boh, non lo so, ma non mi sembra normale.

Ciao caro Paolino, ti auguro buona giornata e buona vita (sempre aerei permettendo).

Lucilla Pavoni

POTETE SEGUIRMI SENZA CENSURE AL MIO CANALE TELEGRAM :

https://t.me/AngelaFrancia

AL MIO CANALE YOUTUBE :

https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

In foto Lucilla Pavoni

UNA MENTE CHIUSA È LA PEGGIORE PRIGIONE CHE ESISTE

Se una MENTE che si APRE non ritorna alla sua DIMENSIONE ORIGINALE, colui che si LIBERA NON ACCETTERÀ MAI di TORNARE in PRIGIONE; perché per quanto avverse siano le condizioni, il principio di autonomia è dentro di noi, quando decidiamo di ROMPERE la PAURA di APRIRE gli OCCHI e COMINCIAMO a VEDERE.

Carl Jung una volta disse che “Siamo tutti nati originali e moriamo di copie”.

Analizzando la frase di Jung alla luce della contemporaneità, potremmo trovare un enorme problema, dal momento che viviamo in un mondo governato brevemente dalla libertà. Cioè, il più grande fondamento della nostra società è la libertà, che si dirama in molti aspetti, dall’economico al comportamentale. Tuttavia, se guardiamo in profondità, realizzeremo che questa struttura mondiale “libera” esiste solo sul piano teorico, e quindi siamo solo riproduttori dell’ordine esistente o semplicemente copie, come sostiene Jung.

Ovviamente, la nostra visione del mondo ha influenze esterne, questo è un processo naturale. Nello stesso modo in cui la vita nella società ha bisogno di regole per mantenere la vita sociale entro certi limiti etici. Pertanto, pensare all’esercizio della libertà come qualcosa di illimitato è impossibile, poiché tutte le cose hanno il loro contrappunto e limiti. Tuttavia, l’esistenza di punti limitanti non implica l’inesistenza della libertà e il condizionamento senza restrizioni dei valori passati da un ordine “superiore”.

Tuttavia, questo è quello che è successo, siamo stati ridotti in schiavitù o, ricordando il Neto Pitta, “colonizzati dal pensiero degli altri”. E peggio, per un’ideologia estremamente dannosa per noi come esseri umani. Siamo stati ridotti alle statistiche, in cui siamo divisi tra condizionato e incondizionato.

Cioè, non esiste una tale concezione di un essere libero, che esercita la capacità di ragionamento e affetto per discernere ciò che vuole e desidera. Tutti sono potenzialmente domestici.

Questo controllo viene effettuato attraverso la conversione alla società dei consumi e ai suoi valori fondamentali, che riducono tutto a un valore di mercato precario, rotatorio e obsoleto. I media con tutti i suoi tentacoli sono al servizio della grande capitale, che non mira nient’altro che la conversione di più persone, contemplando il dio del consumo nel suo tempio più grande: i centri commerciali. Luogo di gioia, soddisfazione, vuoto e libertà illimitata, almeno teoricamente o mediamente.

Ma in un mondo governato anche dalle apparenze, dallo spettacolo, l’importante non è quello che è, ma ciò che sembra essere, soprattutto, agli occhi degli altri.

Inoltre, in questo schema, non è sufficiente avere, è necessario sembrare di avere, esporre, mostrare, ingannare, ottenere applausi, pacca sulla spalla, falsi sorrisi e sguardi invidiosi. In altre parole, devi confessare al mondo che sei un vincitore, che sei un buon figlio di “Dio”, che devi essere ricompensato per aver seguito i tuoi precetti, andando al tuo tempio e osservandoti 24 ore al giorno. E ci sono strumenti molto utili per questo, i social network dicono così.

Tutta questa teatralità della vita di tutti i giorni, con tende che non si chiudono mai, viene presentata come verità e noi, con la nostra psiche estremamente fragile, compriamo con estrema facilità. Per il più duro in autunno, niente che mille ripetizioni non possano costruire, dopo tutto, come disse Joseph Goebbels, ministro della propaganda della Germania nazista:

“Una bugia ripetuta mille volte diventa vera”.

Nonostante ciò, la stragrande maggioranza di noi non si sente disgustata delle proprie condizioni, al contrario, accettiamo volentieri il giogo. O peggio, lo cerchiamo.

Certamente, non abbiamo il dominio delle relazioni di forza nella società, non controlliamo le leggi, il sistema legale, né i media. Siamo “solo” voraci spettatori di una battaglia iniqua e opprimente. Tuttavia, non c’è nulla da fare? Non ci sono alcuni punti di luce che cercano di illuminarci? So quanto sia difficile liberarsi e quanto è alto il prezzo per la libertà. Ma qual è il punto di avere il conforto di una vita “sicura”, se è attraverso questa “sicurezza” che diventa possibile la schiavitù e i mali che ne derivano?

Come disse Rosa Luxemburg: “Chi non si muove non sente le catene che lo legano”.

Dobbiamo muoverci, correre, gesticolare, parlare, finché il suono delle correnti è insopportabile e possiamo risvegliarci da un sogno ridicolo che presenta uno spettacolo paradisiaco in mezzo a un inferno circondato da barre macchiate di sangue, sudore e sofferenza. Se una mente che si apre non ritorna alla sua dimensione originale, colui che si libera non accetterà mai di tornare in prigione; perché per quanto avverse siano le condizioni, il principio di autonomia è dentro di noi, quando decidiamo di rompere la paura di aprire gli occhi e cominciamo a vedere

POTETE SEGUIRMI AL MIO CANALE TELEGRAM : https://t.me/AngelaFrancia

CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

CON LA RETE 5G, FINIREMO TUTTI DENTRO UN GROSSO FORNO A MICROONDE MONDIALE

Quando la realtà supera l’immaginazione: satelliti, droni, laser e palloni in alta quota, tutto sopra le nostre teste. Una flotta di oltre 200.000 unità
nello spazio fino a 750 miglia, ognuno in orbita continua per cinque anni a cominciare (forse) già dal 2018. Per garantire una connessione internet permanente, una copertura di rete ineludibile e ubiquitaria.

SEGUIMI SENZA CENSURE SU TELEGRAM : https://t.me/AngelaFrancia
Non è la trama dell’ultimo Guerre Stellari né visionaria fantascienza, ma l’obiettivo del piano di sviluppo a copertura globale di wi-fi ad alta velocità proveniente dallo spazio a cui stanno lavorando cinque multinazionali, tra cui i colossi del web Google e Facebook.

Senza informare la popolazione sui temibili rischi: ambiente e salute pubblica sempre più nel collasso elettromagnetico?

La denuncia arriva da Guards, l’Unione Globale per bloccare lo Sviluppo di Radiazioni dallo Spazio (Global Union Against Radiation Deployment from Space), un nuovo coordinamento internazionale di sigle e associazioni per “bloccare i piani di sviluppo del Wi-Fi globale, che costituirebbero una sperimentazione non consensuale sugli esseri umani e, dunque, una violazione dei diritti umani secondo il Codice di Norimberga”.

La prevista distribuzione globale di Wi-Fi dallo spazio potrebbe distruggere lo strato di ozono, inasprire i cambiamenti climatici e minacciare la vita sulla Terra

SEGUIMI SENZA CENSURE SU TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

Comunicato stampa dell’Unione Globale per Bloccare lo Sviluppo delle Radiazioni dallo Spazio

Global Union Against Radiation Deployment from Space (GUARDS)

Cinque società si stanno organizzando per fornire, entro i prossimi tre o quattro anni, una copertura globale di Wi-Fi ad alta velocità proveniente dallo spazio. Secondo la coalizione internazionale di associazioni, recente formata, la Global Union Against Radiation Deployment from Space (GUARDS) ovvero l’Unione Globale per bloccare lo Sviluppo di Radiazioni dallo Spazio (GUARDS), tutto questo rappresenta un vero e proprio incubo per la salute pubblica e per l’ambiente.
Secondo GUARDS, i collegamenti satellitari necessari a distribuire questi servizi potrebbero mettere in pericolo lo strato di ozono e potrebbero contribuire significativamente ai cambiamenti climatici. I gas di scarico dei razzi contengono cloro che distrugge l’ozono, vapore acqueo (un gas a effetto serra) e particelle di ossido di alluminio che si depositano sulle nuvole nella stratosfera.

Nei fumi di scarico dei razzi si osserva, infatti, la completa distruzione dell’ozono.

Secondo Aleksandr Dunayev della Agenzia Spaziale Russa, citato dal New York Times (14 maggio 1991, pag. 4) “Circa 300 lanci dello Space Shuttle ogni anno sarebbero una catastrofe e lo strato di ozono andrebbe completamente distrutto.”

Nei primi anni ’90, nel mondo si effettuavano in media solo 12 lanci di razzi all’anno. Mantenere una flotta di 4.000 satelliti nello spazio, ciascuno con una durata prevista di cinque anni, potrebbe comportare un numero di lanci ogni anno tale da creare una catastrofe ambientale.

Un’altra preoccupazione di GUARDS è lo stesso Wi-Fi. Benché venga ritenuto da molti come un servizio di grande valore, il Wi-Fi funziona con radiazioni pulsate a microonde, simili a quelle utilizzate dai forni a microonde. Numerosi studi scientifici dimostrano che le radiazioni da radiofrequenza e da microonde possono avere un ruolo nella riduzione delle foreste, nella scomparsa di rane, di pipistrelli, di api da miele e nella minaccia di estinzione del passero comune oltre che provocare altri danni al DNA nell’Uomo. E’ di vitale importanza per la vita sulla Terra che si diminuiscano queste radiazioni.

“Il corpo umano”, sostiene il dottor Gerard J. Hyland, dell’Università di Warwick, nel Regno Unito, “è uno strumento elettrochimico con una estrema sensibilità”, sottolineando che, come una radio, può essere disturbato dalle radiazioni a cui è esposto.
Se un segnale elettromagnetico può azionare un dispositivo meccanico, infatti, può disturbare anche ogni cellula del corpo umano.
Il 7 febbraio 2014 il Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti ha dichiarato, in riferimento ai limiti estremi che disciplinano la radiazione utilizzate dal Wi-Fi, che “gli standard di sicurezza per le radiazioni elettromagnetiche della Federal Communications Commission (FCC) continuano a basarsi solo sugli effetti termici, che rappresentano un criterio ormai vecchio di quasi 30 anni e oggi inapplicabile”.
Nel 2011 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha classificato, inoltre, le radiazioni emesse dai telefoni cellulari, Wi-Fi, e da altre tecnologie wireless come possibili cancerogene per l’Uomo (Classe 2B). Recenti studi scientifici hanno concluso che sarebbe più appropriata la classificazione della radiofrequenza come cancerogeno certo (Classe 1A). Ciononostante, i progetti di un Wi-Fi globale dallo spazio renderebbero l’esposizione a queste onde elettromagnetiche praticamente ubiquitaria ed ineludibile.
Una recente lettera inviata al Comitato Economico e Sociale Europeo da 88 associazioni, che rappresentano tutte insieme oltre un milione di persone, denuncia che i governi stanno tradendo la fiducia della popolazione ignorando i pericoli delle radiazioni a radiofrequenza e microonde.

SEGUIMI SU TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

L’intento di GUARDS è quello di bloccare i piani di sviluppo del Wi-Fi globale, che costituirebbero una sperimentazione non consensuale sugli esseri umani e, dunque, una violazione dei diritti umani secondo il Codice di Norimberga.

CHI SIAMO: Global Union Against Radiation Deployment from Space (GUARDS)

GUARDS è una coalizione internazionale di diverse associazioni che hanno creato un coordinamento per fermare i piani di sviluppo del Wi-Fi globale dallo spazio che minaccia la vita sulla Terra.

Contatto: Ed Friedman, Maine USA, 207-666-3372 edfomb@comcast.net
Contatto in Italia: Associazione Malattie da Intossicazione Cronica e/o Ambientale (AMICA)

SEGUIMI AL MIO CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

Petizione per chiedere di fermare lo sviluppo del Wi-Fi dallo spazio

http://www.stopglobalwifi.org/

Fonti bibliografiche

Salute umana

Il Rapporto BioInitiative (1500 pagine) sugli effetti sulla salute della radiofrequenza e delle microonde è stato pubblicato nel 2007 con un aggiornamento nel 2012. Gli autori sono 29 scienziati provenienti da dieci paesi. Hanno pubblicato migliaia di studi che mostrano l’interferenza con i processi chimici nel corpo, delle radiofrequenze con numerosi effetti tra cui alterazioni genetiche, cancro, disfunzioni immunitarie, danni neurologici, e infertilità. Il Rapporto è disponibile all’indirizzo: http://www.bioinitiative.org.
Lettera Avviso inviata nel mese di febbraio 2015 al Comitato Economico e Sociale Europeo da 88 organizzazioni (tra cui AMICA) riguardo il tradimento della fiducia dei cittadini da parte delle istituzioni che ignorano gli effetti delle radiazioni da radiofrequenza e da microonde. Disponibile all’indirizzo:http://www.radiationresearch.org/…/EM-Radiation-Research-Tr…
L’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC), un comitato dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha classificato le radiazioni da radiofrequenza, compresa quella emessa dalla tecnologia wireless, come possibile cancerogeno per l’uomo in Classe 2B.
Il medico inglese Erica Mallery-Blythe ha scritto un ottimo rapporto sulla Elettrosensibilità che si stima colpisca attualmente il 5% della popolazione mondiale: http://www.iemfa.org/wp-content/…/Mallery-Blythe-v1-EESC.pdf
Il 7 febbraio 2014, il Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti ha dichiarato, in riferimento ai limiti estremi che disciplinano la radiazione utilizzati dal WiFi, che “gli standard di sicurezza per le radiazioni elettromagnetiche della Federal Communications Commission (FCC) continuano a basarsi sugli effetti termici, un criterio ormai vecchio di quasi 30 anni e oggi inapplicabile”.

Ambiente

Studi dimostrano che la radiazione da radiofrequenza danneggia l’ambiente, sia la flora che la fauna.

Fonti:

http://www.moef.nic.in/…/pub…/final_mobile_towers_report.pdf

http://www.biolmedonline.com/ articoli / Vol4_4_2012 / Vol4_4_202-216_BM-8.pdf

Il 31 ottobre 2014 è stata presentata alla Manitoba Entomological Society la revisione di 91 studi sugli effetti delle radiazioni da radiofrequenza e da microonde su api, insetti, uccelli, ecc .

Fonte: https://groups.google.com/forum/#!topic/mobilfunk_newsletter / 0RUPGTI4qQY
Sulla riduzione dell’ozono e il cambiamento climatico da gas di scarico dei razzi:

Piani di sviluppo del Wi-Fi dai satelliti

Le cinque aziende che cercano di fornire radiazioni Wi-Fi globale dallo spazio sono:

SpaceX: 4000 satelliti, ad un altezza di 750 miglia http://www.spacex.com/

OneWeb: 2.400 satelliti, ad un altezza di 500-590 miglia http://www.oneweb.world/
Google: 200.000 palloni ad alta quota (62.500 piedi) (“Progetto Loon”) http://www.google.com/loon/
Outernet: microsatelliti a bassa orbita https://www.outernet.is/en/

VATICANO SPA INCASSA 281.050.000 EURO OSPITANDO I PROFUGHI

Oggi, la CEI informa nel suo manuale per il BUSINESS dell’accoglienza (Vademecum), che la propria rete sul territorio ospita oltre 22mila sedicenti PROFUGHI.

Dei circa 95mila CLANDESTINI ospitati a spese dei contribuenti nei diversi Centri di accoglienza (hotel) ordinari e straordinari, nonché nel Sistema nazionale di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati, diocesi, parrocchie e comunità religiose se ne sono pappati, in circa 1600 strutture, oltre 22mila. Un business spaventoso.

Dopo l’appello del proprio manager Bergoglio, la Vaticano Spa. è riuscita a raddoppiare il numero di clienti. Erano la metà solo pochi mesi fa.

Basta fare un calcolo, per capire quanto incassi la Vaticano Spa. dall’accoglienza dei clandestini – e in questi numeri sono esclusi i pagamenti in natura (non parliamo di sesso, ovviamente): 35x22000x365= 281.050.000

SEGUIMI AL MIO CANALE TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

Una cifra mostruosa. Del resto, come diceva Buzzi: “I migranti rendono più della droga”. Al Vaticano sono esperti di entrambe le questioni.

E infatti, nel cosiddetto Vademecum, la Cei spiega ai propri preti-affaristi, che “se l’attività di accoglienza si svolge con caratteristiche che ai sensi della normativa vigente sono considerate commerciali si applica il regime generale previsto per tali forme di attività”.
Questi fanno affari biblici. E camuffano il tutto con la ‘solidarietà’. Lo possono fare perché hanno la complicità interessata dei media di distrazione di massa.

https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

https://t.me/AngelaFrancia