5G. DAGLI USA LA RICERCA DA PAURA: “DANNI AL DNA ED EFFETTO CANCRO” di Martin Pall

Nel panorama dell’informazione tutto tace. Guai a parlarne. In ballo ci sono i miliardi delle aziende di telefonia. Ma cosa ci stanno nascondendo?

Sta per arrivare il 5G, il nuovo sistema permetterà connessioni dati a maggiore velocità e molte altre funzioni wireless. La velocità di partenza del 5G potrà spingersi fino a 1000 volte di più dell’attuale con 1milione di connessioni per chilometro quadro. Ma il danno sugli esseri viventi a causa delle onde elettromagnetiche potrebbe essere disastroso. In assenza di uno studio preliminare ‘ufficiale’ sul pubblico rischio sanitario, a tappare la falla ci pensa Il Prof. Martin L. Pall, emerito di Biochimica e di Scienze Mediche di Base della Washington State University, che ha inviato alle istituzioni europee e statunitensi una revisione di studi che dimostrano la pericolosità della tecnologia 5G. LO studio fa paura, davvero!

🔛 POTETE SEGUIRMI SENZA CENSURE AL MIO CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

Martin Pall, tra i più noti studiosi al mondo degli effetti biologici delle radiofrequenze, non lascia equivoci: il 5G provoca 8 principali danni alla salute umana. Eccoli, in sintesi:

danni cellulari al DNA – rottura al filamento singolo del DNA,

rottura del filamento doppio, ossidazione delle basi del DNA;

diminuzione della fertilità maschile e femminile, aumento di aborti spontanei,

abbassamento di ormoni come estrogeni, progesterone e testosterone,

abbassamento della libido;danni neurologici e neuropsichiatrici;

apoptosi e morte cellulare; stress ossidativo e aumento dei radicali liberi (responsabili della maggior parte delle patologie croniche);

effetti ormonali; aumento del calcio intracellulare;

effetto cancerogeno sul cervello, sulle ghiandole salivari, sul nervo acustico.

Insomma, c’è poco da starne sereni, l’impatto su tutta la popolazione potrebbe essere davvero devastante. Qualche tempo fa 170 scienziati indipendenti hanno chiesto alle istituzioni dell’Unione Europea di bloccare lo sviluppo della tecnologia 5G in attesa che si accertino i rischi per la salute per i cittadini europei.
Con il sostegno dell’associazione AMICA, per le Malattie da Intossicazione Cronica e/o Ambientale (suo il rilancio in Italia della ricerca di Pall) i primi firmatari dell’appello furono Rainer Nyberg, EdD, professore emerito della Åbo Akademi in Finlandia, Lennart Hardell, docente al Dipartimento di Oncologia della facoltà di medicina di Orebro in Svezia. Poi sono seguite le firme di altre decine e decine di scienziati. L’appello chiede da tempo alle istituzioni dell’Unione Europea di bloccare lo sviluppo della tecnologia 5G in attesa che si accertino i rischi per la salute per i cittadini europei.

“Serviranno molte nuove antenne con un’implementazione su larga scala che in pratica si tradurrà in un’installazione di antenne ogni 10-12 case nelle aree urbane, aumentando così in modo massiccio l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici – dicono gli scienziati – Con “l’uso sempre più intensivo delle tecnologie senza fili” nessuno potrà evitare di essere esposto perché, a fronte dell’aumento di trasmettitori della tecnologia 5G (all’interno di abitazioni, negozi e negli ospedali) ci saranno, secondo le stime, “da 10 a 20 miliardi di connessioni” (frigoriferi, lavatrici, telecamere di sorveglianza, autovetture e autobus autoguidati, ecc.) che faranno parte del cosiddetto Internet delle Cose. Tutto questo potrà causare un aumento esponenziale della esposizione totale a lungo termine di tutti i cittadini europei ai campi elettromagnetici da radiofrequenza”.

🔺 POTETE SEGUIRMI SENZA CENSURE AL MIO CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

🔺 AL MIO CANALE TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

ALLA MIA PAGINA FACEBOOK: https://angelafrancia.wordpress.com/

https://viaggidellanima82.wordpress.com/2019/05/14/5g-proteggersi-energeticamente-e-a-livello-sottile/?fbclid=IwAR3myKdUWnH39B6w3eNaEyIBICm5Dgi6ZeIfMmtDtKKynPsIil-n-nJYbYA

Annunci

ALTERARE LA GENETICA UMANA ATTRAVERSO LA VACCINAZIONE

World Mercury Project Nota: WMP ha documenti interni in cui la FDA riconosceche la tecnologia che consente la creazione di questi nuovi vaccini ha superato la loro capacità di prevedere eventi avversi. Lenostre agenzie federali non dovrebbero chiedere una moratoria fino a quando non avremo questa conoscenza, soprattutto perché è stato pesantemente riportato che i sistemi di sorveglianza post-marketing CDC / FDA sono inadeguati a sollevare problemi dopo il licensure?
Di Jon Rappoport , scrittore collaboratore, World Mercury Project
L’Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive (NIAID) ha lanciato degli sforzi per creare un vaccino che protegga le persone dalla maggior parte dei ceppi influenzali, tutto in una volta, con un singolo colpo.
Nel corso degli anni, ho scritto molti articoli che confutano le affermazioni secondo cui i vaccini sono sicuri ed efficaci, ma per il momento metteremo tutto da parte e seguire la palla che rimbalza.
Il senatore del Massachusetts e il grande spender, Ed Markey, hanno presentato un disegno di legge che spalerebbe non meno di un miliardo di dollari per il progetto universale di vaccinazione antinfluenzale.

POTETE SEGUIRMI SENZA CENSURE AL MIO CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

Ecco una frase di un comunicato stampa del NIAID che menziona uno dei diversi approcci di ricerca:
“Gli scienziati del Centro di ricerca sui vaccini NIAID hanno avviato studi di Fase 1/2 di una strategia di vaccinazione contro l’influenza universale che include un vaccino sperimentale basato sul DNA (chiamato” primo “del DNA …)”
Questo è abbastanza preoccupante, se sapete cosa significa la frase “DNA vaccine”. Si riferisce a ciò che gli esperti stanno propagandando come la prossima generazione di vaccinazioni.
Invece di iniettare un pezzo di virus in una persona, al fine di stimolare il sistema immunitario, i geni sintetizzati verrebbero iniettati nel corpo. Questa non è più la vaccinazione tradizionale. È la terapia genica.

https://youtu.be/hXJuctXWh64

In qualsiasi metodo, dove i geni sono modificati, cancellati, aggiunti, non importa cosa dicono i professionisti, ci sono sempre “conseguenze non intenzionali”, per usare la loro frase educata. Gli effetti a catena scramble la struttura genetica in numerosi modi sconosciuti.

https://youtu.be/QkL8lLzJaGo

Questa è roulette genetica con una pistola carica. Chiunque e tutti sulla Terra iniettati con un vaccino a DNA subiranno cambiamenti genetici permanenti e sconosciuti …

POTETE SEGUIRMI AL MIO CANALE TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

Ecco la scomoda verità sui vaccini al DNA-
Cambieranno permanentemente il tuo DNA

Il riferimento è il New York Times, 15/3/15, “Protezione senza vaccino”.Descrive la frontiera della ricerca: l’uso di geni sintetici per “proteggere dalle malattie”, mentre si cambia la composizione genetica degli esseri umani. Questa non è fantascienza:
“Distribuendo geni sintetici nei muscoli delle scimmie [sperimentali], gli scienziati stanno essenzialmente riprogettando gli animali per resistere alle malattie”.

https://youtu.be/QkL8lLzJaGo

“‘Il cielo è il limite,’ ha detto Michael Farzan, un immunologo presso Scripps e autore principale del nuovo studio.”
“Il primo trial umano basato su questa strategia – chiamato immunoprophylaxis mediante trasferimento genico, o IGT – è in corso, e ne sono programmati diversi nuovi.” [Questo è stato tre anni fa.]
“L’IGT è completamente diverso dalla vaccinazione tradizionale. È invece una forma di terapia genica. Gli scienziati isolano i geni che producono potenti anticorpi contro determinate malattie e quindi sintetizzano le versioni artificiali. I geni vengono inseriti nei virus e iniettati nel tessuto umano, di solito i muscoli “.
Ecco la battuta finale:
“I virus invadono le cellule umane con i loro carichi di DNA, e il gene sintetico è incorporato nel DNA del ricevente. Se tutto va bene, i nuovi geni istruiscono le cellule a iniziare a produrre potenti anticorpi “.
Leggilo ancora: “il gene sintetico è incorporato nel DNA del ricevente”.
Alterazione del corredo genetico umano.

https://youtu.be/DiMZo12FoYU

Non solo una “visita”. Residenza permanente. E una volta che il DNA di una persona è cambiato, vivrà con quel cambiamento – e tutti gli effetti a catena nel suo corredo genetico – per il resto della sua vita.
L’articolo del Times attacca il Dr. David Baltimore per un parere:
“Ancora, il dottor Baltimore dice che immagina che alcune persone potrebbero essere diffidenti nei confronti di una strategia di vaccinazione che significa alterare il proprio DNA, anche se previene una malattia potenzialmente fatale”.
Sì, alcune persone potrebbero essere diffidenti. Se hanno due o tre cellule cerebrali funzionanti.
Questa è roulette genetica con una pistola carica. Chiunque e tutti sulla Terra iniettati con un vaccino a DNA subiranno cambiamenti genetici permanenti e sconosciuti …
E le ulteriori implicazioni sono chiare. I vaccini possono essere usati come copertura per le iniezioni di qualsiasi e tutti i geni, il cui vero scopo è riprogettare gli umani in modi di vasta portata.
L’emergere di questa tecnologia Frankenstein è accompagnata da una spiccata spinta a mandare vaccini, a tutto campo, sia per i bambini che per gli adulti. La pressione e la propaganda sono su scala planetaria.
La libertà e il diritto di rifiutare i vaccini sono sempre stati fondamentali. Ora è più vitale che mai.

Significa il diritto di preservare il tuo DNA intrinseco.

L’autore di tre collezioni esplosive, THE MATRIX REVEALED , EXIT FROM THE MATRIX e POWER OUTSIDE THE MATRIX , Jon era un candidato per un seggio al Congresso degli Stati Uniti nel 29 ° distretto della California. Mantiene una pratica di consulenza per clienti privati, il cui scopo è l’espansione del potere creativo personale. Nominato per un premio Pulitzer, ha lavorato come reporter investigativo per 30 anni, scrivendo articoli su politica, medicina e salute per CBS Healthwatch, LA Weekly, Spin Magazine, Stern e altri giornali e riviste negli Stati Uniti e in Europa. Jon ha tenuto conferenze e seminari sulla politica globale, la salute, la logica e il potere creativo per il pubblico di tutto il mondo.

Tratto: https://worldmercuryproject.org/news/altering-human-genetics-through-vaccination/?utm_source=mailchimp

L’ALLUMINIO DEI VACCINI NEL TESSUTO CEREBRALE DEI BAMBINI AUTISTICI

Alluminio nel tessuto cerebrale deibambini autistici

Adesso vediamo chi ha il coraggio di dire che si tratta di una semplice coincidenza!
Il disturbo dello spettro autistico è un disturbo dello sviluppo neurologico di eziologia (causa) ignota. Viene suggerito che la causa coinvolga sia una suscettibilità genetica che dei fattori ambientali, tra i quali vanno incluse alla fine anche le tossine ambientali. È stato fatto il tentativo di legare l’esposizione umana alla tossina ambientale alluminio al disturbo dello spettro autistico.

Qui abbiamo utilizzato la tecnica della transversely heated graphite furnace atomic absorption spectrometry (spettrometria di assorbimento atomico da fornace di grafite riscaldata trasversalmente) per misurare, per la prima volta, il contenuto di alluminio del tessuto cerebrale di soggetti donatori con una diagnosi di autismo. Abbiamo anche utilizzato del fluoro selettivo per l’alluminio (aluminium-selective fluor) per identificare l’alluminio nel tessuto cerebrale utilizzando la microscopia a fluorescenza.

🔛 POTETE SEGUIRMI SENZA CENSURE AL MIO CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

Il contenuto di alluminio del tessuto cerebrale nell’autismo è stato decisamente alto. La media (tra parentesi la deviazione standard) del contenuto di alluminio nei 5 individui per ogni lobo è stata 3,82(5,42), 2,30(2,00), 2,79(4,05) e 3,82(5,17) μg/g di peso della materia secca rispettivamente per il lobo occipitale, frontale, temporale e parietale.

Questi sono tra i più alti valori di alluminio nel tessuto cerebrale umano misurati fino ad ora e bisogna chiedersi come mai, per esempio, il contenuto di alluminio del lobo occipitale di un ragazzo di 15 anni dovrebbe essere 8,74 (11,59) μg/g di peso della materia secca? La microscopia a fluorescenza selettiva per l’alluminio è stata utilizzata per identificare l’alluminio nel tessuto cerebrale di 10 donatori. Mentre si immaginava che l’alluminio fosse associato ai neuroni si è visto che è presente invece nella zona intracellulare in cellule simili alle microglia e in altre cellule infiammatorie non neuronali delle meningi, della vasculatura, della materia grigia e della materia bianca.

🔛 POTETE SEGUIRMI SENZA CENSURE AL MIO CANALE TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

La preminenza dell’alluminio intracellulare associato con cellule non neuronali è stata una eccezionale osservazione nel tessuto cerebrale dei soggetti autistici e può offrire indizi sia riguardo all’origine dell’alluminio presente nel cervello che riguardo al possibile ruolo di tale sostanza nel causare il disturbo dello spettro autistico.

Fonti : https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0946672X17308763?fbclid=IwAR1ruPeVGFZa5CAw_Lg582sYkxjykw3kOWDACOZDPDoqbYboBot8obxSAAQ

Journal of Trace Elements in Medicine and Biology

“GLIFOSATO CAUSA CANCRO”. SECONDA CONDANNA, STAVOLTA LA BAYER DOVRÀ PAGARE 80 MILIONI E INTANTO CROLLA IN BORSA. MA IL PARLAMENTO EUROPEO HA STABILITO CHE DA NOI IL GLIFOSATO SI PUÒ USARE TRANQUILLAMENTE. MICA POSSONO DARE UN DISPIACERE AI PADRONI TEDESCHI?

80 milioni di dollari: è il maxi risarcimento che Bayer dovrà pagare (si attende ora solo la conferma in appello) al giardiniere californiano Edwin Hardeman che ha contratto un linfoma non-Hodgkin dopo aver usato per anni il Roundup, l’erbicida più usato al mondo, prodotto dalla Monsanto. 66 miliardi di dollari: è prezzo che appena un anno fa il colosso tedesco ha versato alla Monsanto per l’acquisizione. 60%: è il crollo in borsa registrato dal titolo Bayer per la maxifusione con la Monsanto.

A pesare le due – finore – condanne arrivate dai tribunali californiane che hanno stabilito il nesso causale glifosato-cancro e condannato i colossi dell’agrofarma a risarcimenti milionari per le vittime “inconsapevoli”.

🔛 POTETE SEGUIRMI AL MIO CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

La società tedesca, scrive Repubblica.it, si è detta delusa della decisione, è pronta a fare ricorso in appello, ma ha anche precisato che non costituisce un precedente determinante visto he in tutte le altre cause ci sono fattispecie individuali e contesti legali differenti. Sono una marea: le hanno lanciate oltre 11.200 tra agricoltori, giardinieri e altre persone che hanno usato Roundup, un diserbante che per l’azienda produttrice è sicuro come lo è il suo ingrediente attivo, il glifosato.

🔛 POTETE SEGUIRMI AL MIO CANALE TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

Ma ormai oltre agli studi scientifici e alle restrizioni all’impiego del temuto erbicida – considerato probabile cancerogeno per l’uomo dalla Iarc – è l’opinione pubblica che spinge per un’eliminazione del famigerato principio attivo. E non mancano le aziende alimentari che lo mettono al bando come residuo dai loro capitolati e enti locali che lo vietano tra i trattamenti fitosanitari. Quanto potrà resistere la Bayer? Inciderà più la Borsa o la salute dei consumatori?

tratto da:

“Glifosato causa cancro”: Bayer dovrà pagare 80 milioni. Crollo in Borsa

IL PAPA NERO E L’ORDINE DEI GESUITI ALL’OMBRA DEL VATICANO

L’Ordine dei Gesuiti o Compagnia di Gesù è un istituzione religiosa maschile di Diritto Pontificio.
Fondata a Parigi da Ignazio di Loyola nel 1534 insieme ad alcuni compagni, poi approvata ed ufficializzata da papa Paolo III nel 1540 con una Bolla.
L’Ordine totalmente devoto alle volontà del Papa, si prefigge la diffusione dei principi della Chiesa Cattolica.

Ufficialmente l’Ordine viene sciolto nel 1773 da Clemente XIV dopo che i Gesuiti furono espulsi da tutti gli Stati europei in quanto vennero considerati un ostacolo alle idee riformiste, nonchè accusati di corrompere la gioventù.
Il Vaticano stesso affermò che questo Ordine costituiva una minaccia per la Chiesa Cattolica.
L’Ordine sopravvisse alla corte della zarina Caterina II in Russia che ne rifiutò la soppressione, e venne poi ristabilito da Pio VII nel 1814.
Il motto della Compagnia è: A.M.D.G. – “Ad Maiorem Dei Gloria” (letteralmente: Alla Maggiore Gloria di Dio) rappresenta la ricerca di un percorso di perfezione per e verso la gloria di Dio e totale devozione alla Chiesa Cattolica.
La spiritualità dei gesuiti si basa sui principi degli esercizi spirituali del fondatore Ignazio di Loyola: è lo sforzo di assomigliare sempre più a Gesù nel servire la Chiesa.

🔛 POTETE SEGUIRMI AL MIO CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

🔛 AL MIO CANALE TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

L’organizzazione è di tipo para-militare, vi sono vari gradi di appartenenza (scolastici, approvati, sacerdoti, etc..), sono l’unico Ordine cattolico guidato da un vero e proprio generale. Sono la milizia e le spie (SIV) del Vaticano.
La massima autorità dell’Ordine dei Gesuiti è appunto il Preposito Generalemeglio conosciuto come Papa Nero (oggi è Arturo Sosa Abascal) e ci fa capire anche come la compagnia agisca all’ombra del Vaticano.
Sostiene il noto ex-Illuminati Leo Lyon Zagami che oggi vi siano in effetti 2 generali gesuiti: il vecchio Generale Gesuita Peter Hans Kolvenbach, che staziona in Libano per il controllo del Medio Oriente e il nuovo generale Arturo Sosa Abascal che invece ha sede a Roma a Borgo Santo Spirito.
I Gesuiti sono diventati il vero potere che controlla la Chiesa Cattolica, infiltrando i propri membri all’interno dell’apparato di comando attraverso la formazione sacerdotale. Sono loro che starebbero dietro agli avvenimenti più drammatici degli ultimi 500 anni della storia dell’Umanità.

Il Nazismo, il Comunismo, hanno letteralmente creato il Sud America dove in effetti è pieno dei segni (monumenti, chiese) del passaggio della Compagnia e addirittura sembra che siano loro ad aver dato vita nel 1776 agli Illuminati di Baviera.

L’Occhio Onniveggente è una rappresentazione che ricorre frequentemente nelle opere gesuite.
Sembra che siano stati proprio loro ad inventare i gradi del Rito Scozzese Antico ed Accettato su cui si basano alcune Società Segrete.
Sono inoltre grandi scienziati e astronomi, possiedono un osservatorio sul Monte Graham in Arizona, la cui costruzione è stata autorizzata dal Congresso americano nel 1998, nonostante sia un luogo sacro ai nativi americani della tribù Apache che oggi stanno lottando per rimanervi.
Come i Cabbalisti ebraici praticano rituali occulti che li mettono in contatto diretto con entità ultradimensionali ma demoniache e non “di luce” come si vorrebbe sperare.

I Gesuiti affermano riferendosi alla loro sede romana: “ Da questo palazzo noi governiamo il mondo ”.

Fonte:

via ZeroFrontiere

LETTERA APERTA AI LEGISLATORI SUL DNA FETALE NEI VACCINI – THERESA DEISHER

Mi chiamo Dr. Theresa Deisher.

Sono Fondatore e Lead Scientist del Sound Choice Pharmaceutical Institute, la cui missione è educare il pubblico sulla sicurezza dei vaccini, nonché a spingere i produttori a fornire vaccini migliori e più sicuri per il pubblico. Ho conseguito il dottorato presso la Stanford University in Molecular and Cellular Physiology nel 1990 e ho completato il mio lavoro di post-dottorato presso l’Università di Washington.

La mia carriera è stata spesa nel settore delle biotecnologie commerciali, e ho svolto attività di ricerca biologica e farmacologica di base attraverso lo sviluppo clinico.

Sto scrivendo su fatti scientifici non contestati sui contaminanti del DNA fetale nel vaccino contro morbillo-parotite-rosolia, che devono essere resi noti ai legislatori e al pubblico.

Il vaccino Merck MMR II (così come la varicella, Pentacel e tutti i vaccini contenenti Epatite-A) è prodotto utilizzando linee cellulari fetali umane ed è fortemente contaminato dal DNA fetale umano proveniente dal processo di produzione. I livelli nei nostri bambini possono raggiungere fino a 5 ng / ml dopo la vaccinazione, a seconda dell’età, del peso e del volume del sangue del bambino. Questo livello è noto per attivare, il Toll-like receptor 9 (Recettore Toll-simile 9) che può causare attacchi autoimmuni.

🔛 POTETE SEGUIRMI AL MIO CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

Per illustrare la capacità autoimmune di quantità molto piccole di DNA fetale, considera questo: il travaglio viene attivato dal DNA fetale del bambino che si accumula nel flusso sanguigno della madre, innescando un massiccio rifiuto immunitario del bambino.

Questo è il travaglio.
Funziona così: frammenti fetali di DNA di un bambino con circa 300 paia di basi in lunghezza si trovano nel siero di una madre incinta. Quando raggiungono tra 0,46 e 5,08 ng / mL nel siero, attivano il travaglio tramite il meccanismo TLR9. I livelli ematici corrispondenti sono 0,22 ng / ml e 3,12 ng / ml. I livelli di DNA fetale in un bambino dopo essere stati iniettati con vaccini prodotti da feti raggiungono lo stesso livello che scatena il rigetto autoimmune del bambino da parte della madre.

Chiunque affermi che il DNA fetale che contamina i nostri vaccini è innocuo o non sa nulla dell’immunità e dei Toll-like receptor o non sta dicendo la verità.

Se il DNA fetale può innescare un travaglio(una reazione autoimmune naturalmente desiderata), allora quegli stessi livelli nei vaccini possono innescare l’autoimmunità in un bambino. Il DNA fetale frammentato contenuto nei vaccini è di dimensioni simili, ~ 215 paia di basi.

Questa è una prova biologica diretta che le contaminazioni di DNA fetale nei vaccini non sono in quantità basse e innocue. Esse sono uno stimolo proinfiammatorio molto forte.

La somministrazione di frammenti di DNA umano fetale (primitivo) estraneo a un bambino potrebbe generare una risposta immunitaria che avrebbe anche una reazione crociata con il DNA del bambino stesso, poiché il DNA contaminante potrebbe avere zone di sovrapposizione molto simili al DNA del bambino stesso.

I bambini con disturbo autistico hanno anticorpi contro il DNA umano in circolo che i bambini non autistici non hanno. Questi anticorpi possono essere coinvolti in attacchi autoimmuni in bambini autistici.

La Duke University ha dimostrato in uno studio condotto di recente in cui sono stati osservati dei miglioramenti significativi nel comportamento quando i bambini con disturbo dello spettro autistico sono stati trattati con il proprio sangue autologo da cordone ombelicale stoccato. Questo trattamento mostra chiaramente che la maggior parte dei bambini con autismo non nascono con esso dal momento che le malattie genetiche come la sindrome di Down o la fibrosi muscolare non possono essere trattate con cellule staminali autologhe.

🔛 POTETE SEGUIRMI SENZA CENSURE AL MIO CANALE TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

Pertanto, un innesco ambientale, o più agenti scatenanti, introdotti nel mondo intorno al 1980, quando l’autismo ha iniziato a aumentare, deve essere identificato ed eliminato o ridotto nell’ambiente.

  • Esiste una forte correlazione nel punto di cambiamento tra l’aumento dei tassi di autismo e la sostituzione nella produzione di vaccini negli Stati Uniti delle linee cellulari derivate da animali per il vaccino contro la rosolia con le linee di cellule umane abortite alla fine degli anni ’70.
  • Il primo punto di cambiamento per l’anno di nascita del disturbo autistico (AD) è stato identificato nel 1981 per i dati della California e degli Stati Uniti, preceduto da una sostituzione nel processo di produzione:
    Nel gennaio 1979, la FDA approvò la sostituzione della produzione del virus della rosolia da dalle linee cellulari animali (virus ad alto passaggio, HPV-77, cresciuto ad esempio nelle cellule di embrioni di anatra) alla linea cellulare fetale umana WI-38 usando il ceppo virale RA27/ 3
  • Sia il nuovo vaccino monovalente approvato per rosolia che un vaccino contro la parotite, il morbillo e la rosolia utilizzano la linea cellulare fetale WI-38 per la produzione della parte di vaccino contro la rosolia.
  • Prima del 1980, il disturbo dello spettro autistico era una malattia molto rara, quasi sconosciuta. Secondo i dati del CDC, il tasso di autismo nel 2014 era di 1 su 59 bambini, un aumento molto rapido dal 2000, quando era 1 su 150. CDC: “I costi totali all’anno per i bambini con ASD negli Stati Uniti Gli stati erano stimati tra 11,5 miliardi di dollari – 60,9 miliardi di dollari (2011 dollari USA).”
  • Recentemente, duplicazioni e delezioni “de novo” sono state riconosciute fino al 10% nei disturbi semplici dello spettro autistico supportando i fattori scatenanti ambientali sulla genetica dei disturbi dello spettro autistico.
  • La porzione di rosolia del vaccino MMR contiene contaminazioni di DNA fetale di origine umana di circa 175 ng, più di 10 volte oltre la soglia raccomandata dall’OMS di 10 ng per dose di vaccino.
  • Nessun altro farmaco sul mercato potrebbe ottenere l’approvazione della FDA senza un’accurata analisi della tossicità (la FDA segue le linee guida internazionali ICH) -> questo non è mai stato condotto dall’industria farmaceutica per la contaminazione di DNA nel vaccino MMR.
  • I vaccini prodotti con linee cellulari fetali umane contengono detriti cellulari e contaminazioni di DNA umano residuale, che non può essere completamente eliminato durante il processo a valle di purificazione del virus. Inoltre, il DNA non è solo caratterizzato dalla sua sequenza (ATCG), ma anche dalla sua modificazione epigenetica (per esempio dal pattern di metilazione del DNA, ecc.). Questo accessorio è altamente specie-specifico, motivo per cui il DNA non umano verrà eliminato, mentre questo non è necessariamente il caso del DNA umano fetale.

Iniettare i nostri bambini con contaminazioni di DNA fetale umano comporta il rischio di causare due patologie consolidate:

  1. Mutagenesi inserzionale: il DNA fetale umano si incorpora nel DNA del bambino causando mutazioni. La terapia genica che utilizza la ricombinazione omologa di piccoli frammenti ha dimostrato che quantità tanto piccole quanto 1,9 ng / ml di frammenti di DNA risultano nell’inserzione nel genoma di cellule staminali nel 100% dei topi iniettati. I livelli di frammenti di DNA fetale umano nei nostri bambini dopo la vaccinazione con vaccini MMR, Varivax (varicella) o epatite A raggiungono livelli superiori a 1,9 ng / ml.
  2. Malattia autoimmune: il DNA umano fetale Stimola la reazione del sistema immunitario ad attaccare il corpo del bambino/della bambina

Un ulteriore problema: la contaminazione da retrovirus. Il retrovirus endogeno umano K (HERVK) è un contaminante del vaccino contro morbillo/parotite/rosolia.

HERVK può essere riattivato nell’uomo. Codifica per una proteina (integrasi) specializzata nell’integrazione del DNA nel genoma umano.

Diverse malattie autoimmuni sono state associate all’attività di HERVK.

È anche nella stessa famiglia di retrovirus come il virus MMLV (Moloney Murine Leukemia Virus) utilizzato in uno studio di terapia genica, in cui l’inserimento genico inappropriato (mutagenesi inserzionale) ha portato a successive ulteriori mutazioni somatiche e cancro in 4 su 9 bambini.

È quindi possibile che il frammento del gene HERVK presente nel vaccino MMR sia attivo, codificante per l’integrasi o per la proteina dell’involucro, e quindi abbia il potenziale per indurre l’inserimento del gene, promuovendo la mutagenesi inserzionale e l’autoimmunità. La presenza di alti livelli di DNA fetale contaminante di alto livello che della contaminazione da HERVK nel vaccino MMR è un rischio non studiato con enormi implicazioni e pericoli per la salute pubblica e individuale.

Soluzione: costringere i produttori a tornare ai vaccini contro la rosolia derivati da linee di cellulari animali come è stato fatto con successo in Giappone:

  • Basati sui ceppi di Takahashi del virus della rosolia vivo attenuato, prodotto su cellule renali di coniglio. Una singola dose di questo vaccino è stata recentemente dimostrata in grado di conservare l’immunità per almeno 10 anni quando la rosolia era sotto controllo regionale.
  • Dividere il vaccino MMR in tre opzioni offerte individualmente come fatto in Giappone. Il processo di produzione del vaccino MMR deve essere modificato per affrontare ed eliminare i rischi per il pubblico.

Grazie per la vostra considerazione. Sarò felice di rispondere a qualsiasi domanda possiate avere su quanto esposto sopra.

Cordiali saluti,
Theresa A. Deisher, Ph.D.

Lettare originiale (Deisher-Open-Letter-8apr2019.pdf)

MATERIA OSCURA SOTTO AL GRAN SASSO: REGISTRATO IN ABRUZZO UNO DEGLI EVENTI PIÙ RARI DELL’UNIVERSO

L’Aquila. È stato registrato oggi, nei laboratori nazionali del Gran Sasso, uno degli eventi più rari dell’universo. Secondo quanto riportato infatti da Wired.it, il rilevatore di materia oscura Xenon1T ha misurato, per la prima volta, la doppia cattura elettronica dell’isotopo xenon-124. Si tratta del decadimento più raro mai osservato finora.

🔛 POTETE SEGUIRMI AL CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

La scoperta, pubblicata su Nature, è stata riportata dal magazine internazionale di tecnologia. Un esperimento che ha davvero dell’incredibile. “Il processo di decadimento di questo isotopo radioattivo”, si legge, “è estremamente lento. Basti pensare che la sua vita media – o tempo di dimezzamento- è di ben mille miliardi di volte più lunga dell’età dell’Universo. Più precisamente, il team di ricercatori è riuscito a osservare un evento rarissimo chiamato doppia cattura elettronica, fenomeno nel quale due protoni all’interno di un atomo di xenon catturano simultaneamente due elettroni, trasformandosi in due neutroni con l’emissione di due neutrini e di energia, circa 64.000 elettronvolt. Come spiegano gli esperti, attraverso questo processo lo xenon-124 si trasforma in tellurio-124″.

🔛 POTETE SEGUIRMI SENZA CENSURE AL CANALE TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

Ethan Brown, uno dei ricercatori del Rpi, il Rensselaer Polytechnic Institute di New York, lo definisce come “il processo più lungo e più lento che sia mai stato osservato direttamente, e il nostro rilevatore di materia oscura è talmente tanto sensibile da riuscire a misurarlo. È incredibile”, ha commentato, “aver assistito a questo processo e conferma che il nostro rilevatore può misurare l’evento più raro mai registra”.

https://www.primadanoi.it/gallery/cronaca/574546/sotto-il-gran-sasso-radiazioni-pari-ad-un-di-quelle-sprigionate-a-fukushima.html