VATICANO SPA INCASSA 281.050.000 EURO OSPITANDO I PROFUGHI

Oggi, la CEI informa nel suo manuale per il BUSINESS dell’accoglienza (Vademecum), che la propria rete sul territorio ospita oltre 22mila sedicenti PROFUGHI.

Dei circa 95mila CLANDESTINI ospitati a spese dei contribuenti nei diversi Centri di accoglienza (hotel) ordinari e straordinari, nonché nel Sistema nazionale di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati, diocesi, parrocchie e comunità religiose se ne sono pappati, in circa 1600 strutture, oltre 22mila. Un business spaventoso.

Dopo l’appello del proprio manager Bergoglio, la Vaticano Spa. è riuscita a raddoppiare il numero di clienti. Erano la metà solo pochi mesi fa.

Basta fare un calcolo, per capire quanto incassi la Vaticano Spa. dall’accoglienza dei clandestini – e in questi numeri sono esclusi i pagamenti in natura (non parliamo di sesso, ovviamente): 35x22000x365= 281.050.000

SEGUIMI AL MIO CANALE TELEGRAM: https://t.me/AngelaFrancia

Una cifra mostruosa. Del resto, come diceva Buzzi: “I migranti rendono più della droga”. Al Vaticano sono esperti di entrambe le questioni.

E infatti, nel cosiddetto Vademecum, la Cei spiega ai propri preti-affaristi, che “se l’attività di accoglienza si svolge con caratteristiche che ai sensi della normativa vigente sono considerate commerciali si applica il regime generale previsto per tali forme di attività”.
Questi fanno affari biblici. E camuffano il tutto con la ‘solidarietà’. Lo possono fare perché hanno la complicità interessata dei media di distrazione di massa.

https://www.youtube.com/channel/UCsLAEHyA7EYbXT575Ov8i7g

https://t.me/AngelaFrancia

Annunci

PERCHÉ GLI STUPIDI SONO SEMPRE STRASICURI ?

E perché gli intelligenti sono pieni di dubbi, come diceva Russell? È l’effetto Dunning/Kruger

Facciamocela, questa domanda: noi esseri umani siamo capaci di essere obiettivi su noi stessi e sulle nostre abilità? La risposta generale è: no. In particolare, quanto più qualcuno è incompetente su un certo tema o in una certa attività, tanto più crede di essere più bravo di quel che è.

Invece quelli più competenti tendono a “fare i modesti”, cioè sottostimano la loro competenza. L’effetto per cui se sei scarso su un certo tema non sai neanche di esserlo si chiama “effetto Dunning/Kruger”, dal nome dei due psicologi che lo hanno dimostrato tramite una serie di esperimenti.

Si tratta in buona sostanza di una “stupidità al quadrato”, in quanto sei stupido – sempre su un certo tema, beninteso – e lo sei talmente tanto da non capire di esserlo. Dall’altro lato, il fatto che quelli competenti siano modesti sulla loro performance si può spiegare in questo modo: costoro ritengono che la bravura degli altri sia paragonabile alla loro, e dunque non pensano di essere così bravi.

In effetti, i due autori mostrano che, se ai più bravi fai vedere qualcuno dei compiti fatti dagli altri, quelli bravi capiscono meglio e diventano meno modesti e più obiettivi, in quanto si rendono conto con chi hanno a che fare!

Invece l’incompetenza è una specie di buco nero: se in un esperimento fai vedere ai somari i compiti fatti dai più bravi, i somari continuano a pensare di essere meno somari di quel che sono, perché non riescono a vedere la differenza tra compiti fatti bene e compiti fatti male.

Questa ricerca è illuminante ma anche preoccupante: se non riesci ad allenare i somari, questi resteranno tali, perché continueranno a pensare di non esserlo. C’è anche spazio per la vita difficile di Antonio Salieri: se sei bravo ma non un genio, capisci con una precisione tremenda chi è il Mozart davanti a te, e nessuna ignoranza ti salva.

Fonte: http://www.linkiesta.it

IL PROFESSORE DISSE: “DIO NON ESISTE”. UNO STUDENTE LO FULMINO’ CON UNA RISPOSTA FANTASTICA – ERA IL GIOVANISSIMO ALBERT EINSTEIN

Il professore disse: “Dio non esiste”. Uno studente lo fulminò con una risposta fantastica – Era il giovanissimo Albert Einsetin.

Un professore di filosofia ateo affermò dinanzi alla sua classe “Dio non esiste”.Uno studente gli diede una risposta incomparabile che lo azzittì e mise a tacere ogni dubbio.

MARCHE – SCIE CHIMICHE, TERREMOTI E STRANI EVENTI MILITARI IN CORSO

Lo Stivale trema come non mai. Alla White House l’inquilino number one ripete ossessivamente: “cavie tricolori a cuccia”.
L’irrorazione chimica sulle teste di cittadine e cittadini marchigiani, come del resto di gran parte del popolo italiano procede alacremente.
Alcuni giorni fa c’è stata un’altra scossa di terremoto alle ore 04:38:09 italiane, con magnitudo 2.3. L’ipocentro è come sempre nei casi di sismi indotti dalla NATO, estremamente superficiale, di appena 7,4 chilometri, mentre il terremoto del 24 luglio (ora italiana 21:13:41) con magnitudo 2.9, aveva un ipocentro di 5 chilometri.
Che finalità ha la strategia del Pentagono? Incutere paura nella gente comune? Ricattare l’eterodiretto “Governo Italiano”? Tentare di intimidire chi in Italia può mettere con le spalle al muro i criminali di Washington? Rompere come hanno già fatto a L’Aquila – 4 anni fa – le faglie sismiche provocando l’ennesima strage, mentre le autorità italiane del ramo “grandi rischi” tranquillizzano l’opinione pubblica? Destabilizzare definitivamente il Belpaese?
Un solo raffronto: la scossa che ha distrutto L’Aquila il 6 aprile 2009 è stata mandata in onda esattamente alle ore 03:32:24. Il terremoto che ha colpito le Marche il 21 luglio 2013 è stato inviato in onda alle ore 03:32:24. Semplici analogie? Macché! Nella serie storica dei sismi che hanno colpito la Penisola non esiste un solo precedente del genere (identico orario e ipocentro).
In questi casi la coincidenza risponde al nome di terremoto indotto mediante energia elettromagnetica, emanata dalla superficie terrestre contro la ionosfera ed infine sulla crosta terrestre. Mister Obama: il riscaldatore ionosferico attivo a Tromsoe, in Norvegia, si esercita contro l’Italia?
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/07/scie-chimiche-e-terremoti-militari.html
http://cnt.rm.ingv.it/
http://iside.rm.ingv.it/iside/standard/index.jsp
Comunicato INGV
________________________________
Un terremoto di magnitudo(Ml) 2.3 è avvenuto alle ore 04:38:09 italiane del giorno 26/Lug/2013 (02:38:09 26/Lug/2013 – UTC). Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico: Adriatico_centro-sett.. I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo rappresentano la migliore stima con i dati a disposizione. Eventuali nuovi dati o analisi potrebbero far variare le stime attuali della localizzazione e della magnitudo.
Dati evento
________________________________
Event-ID7229134380
Magnitudo(Ml)2.3
Data-Ora26/07/2013 alle 04:38:09 (italiane) 26/07/2013 alle 02:38:09 (UTC)
Coordinate43.538°N, 13.797°E
Profondità7.4 km
Distretto sismicoAdriatico_centro-sett.
Comuni entro i 10Km
-Comuni tra 10 e 20km
NUMANA (AN) SIROLO (AN) PORTO RECANATI (MC)
Post scriptum
In casi del genere, in un Paese sovrano, il capo del governo o della repubblica chiama l’ambasciatore USA e lo espelle; informa il popolo sovrano; prende delle contromisure belliche; pone in stato d’allerta le forze armate. Il punto debole della Difesa nordamericana sono i satelliti: basta disattivarli con opportune interferenze per accecare le potenzialità belliche di questa superpotenza criminale.
E dire che l’Italia ne ha tutta la capacità tecnica a livello spaziale, ma non la volontà, ovviamente.
Da noi, calma piatta. I maggiordomi del nuovo ordine mondiale non osano fiatare e lasciano fare, in attesa di un’altra strage di persone ignare della reale situazione!
Gianni Lannes
Fonte: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/07/marche-obiettivo-di-scie-chimiche-e.html

VINCERANNO LORO: RENZUSCONI-LORENZIN ? IL SISTEMA NON PERDERA’

“Rosatellum, Travaglio: “Legge fatta per fottere alcuni partiti. Gravissimo cambiare regole del voto a ridosso delle elezioni”

Rosatellum bis? Non esiste nel mondo un Paese che cambi le regole del voto a pochi mesi dalle elezioni per fottere i partiti che non stanno nell’accordo e premiare quelli che stanno nel patto. E’ un fatto enorme, è una cosa gravissima“. Sono le parole del direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, a proposito della fiducia alla legge elettorale.

Travaglio spiega: “C’è una raccomandazione del Consiglio d’Europa che ha già valore di legge, perché è stata adottata dalla Corte di Strasburgo. E infatti quest’ultima ha bocciato la legge elettorale dellaBulgaria, proprio perché è stata fatta a ridosso delle elezioni. Quello che sta succedendo è gravissimo e se ne accorgono solo alcuni signori che fanno i giuristi nell’indifferenza generale, perché ovviamente si parla d’altro. I partiti grandi sono tutti d’accordo e quindi tengono basso questo tema”. E aggiunge, riferendosi a Renzi: “Come può un leader di partito, che si professa democratico, dire che la legge elettorale non interessa i cittadini? Ci ha preso per sfinimento, facendo una legge incostituzionale e altre tre che sono abortite. E alla fine se ne fa una alla vigilia delle elezioni”.

Travaglio poi spiega l’appellativo di‘camerieri’ adottato nel suo editoriale sul Fatto: “Sono partito dalle promesse di Renzi alle due primarie del Pd, quelle che ha perso nel 2012 e nel 2013. Aveva detto: ‘I deputati devono essere scelti tutti direttamente, nessuno escluso, dai cittadini. E’ necessaria una legge elettorale che restituisca ai cittadini il sacrosanto diritto di scegliere a chi affidare i propri sogni, le proprie speranze, i propri progetti’. Questa legge elettorale ci darà per i 2/3 un Parlamento di nominati dai capi-partito, come ai tempi del Porcelllum“. E puntualizza: “Ci possono essere parlamentari che hanno cambiato idea, nel qual caso ci dovrebbero spiegare perché. Ci sono molti altri parlamentari che non hanno cambiato idea e che schifano il Rosatellum, al punto che Renzi ha dovuto imporre la fiducia alla Camera e al Senato per metterli in riga, perché non era sicuro che avrebbero votato a favore di questa legge. Io a questi mi riferivo nel mio editoriale e mi appellavo a loro, purtroppo invano, come si è visto con la fiducia al Senato, affinché recuperassero la loro parola e il contatto con i loro elettori, trovando uno scatto di dignità e di orgoglio – continua -. Mi imponete di votare pro o contro il governo per far passare una legge che non mi piace e mi minacciate pure di non ricandidarmi se voto contro? Io vi dimostro che sono un parlamentare libero e non sono un vostro cameriere. E quindi vi dico di no. Purtroppo questo lo hanno fatto solo 5 parlamentari del Pd. Speravo fossero di più. Purtroppo ero un ingenuo”